FOTO24VIDEO24Logo MediasetComingSoon.itDonnelogo mastergameCreated using FigmaGraziaMeteo.itPeoplesportmediaset_negativesportmediaset_positiveTGCOM24meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

Allʼesame di terza media vestita come da tradizione sarda: prima discute la tesina e poi balla

Nuoro: Anastasia, 14 anni, si è presentata con il costume tipico di Ollolai per elogiarne le origini

All'esame di terza media vestita come da tradizione sarda: prima discute la tesina e poi balla

Anastasia Mazzette è la ragazza di 14 anni che ha discusso la tesina di terza media vestita col costume tipico del suo paese, Ollolai. Il suo ha voluto essere un elogio alla tradizione sarda ed è finito in un crescendo, con tanto di ballo della studentessa insieme a due suoi compagni. "Fiera delle sue origini" scrive la mamma, Michelina Moro, nello scatto di Facebook che vede la figlia nelle vesti di una sposa d'altri tempi.

E' nella scuola Maccioni a Nuoro che Anastasia ha presentato la tesina "Ollolai nel giudicato di Arborea", in lingua sarda "rennu de Arbaree", uno degli stati indipendenti della Sardegna ai tempi dell'impero bizantino. Per ogni materia un collegamento con le tradizioni del suo borgo barbaricino: dall'arte con i costumi sardi fatti a mano, alle scienze con l'approfondimento sulla particolare pianta Aspholedus.


"Seguo tutti i balli, canti e tenores dei paesi sardi e vorrei che le nostre tradizioni fossero studiate nelle scuole per non essere dimenticate", così Anastasia onora non solo la Sardegna ma l'Italia stessa con le sue mille storie e tipicità: "Andando a scuola col costume di Ollolai ho voluto dare un segnale forte".

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali