FOTO24VIDEO24Logo MediasetComingSoon.itDonnelogo mastergameCreated using FigmaGraziaMeteo.itPeoplesportmediaset_negativesportmediaset_positiveTGCOM24meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

The Legend of Zelda: Linkʼs Awakening è un ritorno glorioso al passato

Ospiti di Nintendo, abbiamo rivissuto una delle avventure più affascinanti della saga ruolistica con protagonista Link

La saga The Legend of Zelda è una tra le più amate del catalogo Nintendo, seconda probabilmente solo a Super Mario in termini di popolarità e affetto da parte dei fan. Dopo il capolavoro Breath of the Wild, del quale è stato annunciato un sequel in occasione dell'E3 2019, la casa di Kyoto ha intenzione di portare alcuni classici del passato su Switch per permettere ai fan di approfondire la mitologia di Link, protagonista della serie.

In quest'ottica, l'idea di dare nuova linfa vitale a The Legend of Zelda: Link's Awakening (quarto capitolo del franchise lanciato nel 1993 in esclusiva su Game Boy) ha perfettamente senso. Alla fiera di Los Angeles abbiamo potuto mettere le mani sull'imminente riedizione dell'avventura, provando le prime battute della campagna su Switch.

Lo stile scelto da Nintendo per il comparto grafico di questo remake è semplicemente delizioso.

COS'ÈThe Legend of Zelda: Link's Awakening è il remake dell'omonimo gioco di ruolo lanciato su Game Boy oltre venticinque anni fa. Per l'occasione, Nintendo ha scelto di ricreare l'intera avventura sfruttando una nuova veste grafica, decisamente più moderna, che trasforma letteralmente gli scenari che conoscevamo in un mondo bellissimo ed estremamente colorato.

Oltre ai contenuti del gioco originale, rivisti per adattarsi alla nuova impostazione, Nintendo ha pensato di introdurre nuove attività come ad esempio un editor che permette di creare dungeon personalizzati, con la possibilità di scegliere dove posizionare l'entrata, il boss e gli ostacoli da affrontare. Come se non bastasse, il mondo di gioco è impreziosito da alcune attività secondarie inedite, come il gioco alla moda, la pesca e le discese torrenziali. Non manca inoltre il supporto agli Amiibo, che doneranno al giocatore nuove pietre tessera da utilizzare durante l'avventura.

Fate attenzione a dove mettete i piedi!

COSA ABBIAMO PROVATOA Los Angeles abbiamo provato il prologo dell'avventura, dal momento in cui Link si risveglia e muove i primi passi sull'isola di Koholint per recuperare il suo equipaggiamento (lo scudo e la sua leggendaria spada). Il resto è storia: dal primo incontro col gufo saputello all'esplorazione della foresta per recuperare un misterioso fungo da restituire alla strega per lanciarsi all'arrembaggio nel primo di tanti dungeon che caratterizzano l'epopea di Link.

Nei quindici minuti a disposizione per la nostra prova siamo riusciti a completare la prima parte e addentrarci nel dungeon, sperimentando la bontà di un comparto grafico che, grazie al motore Unreal Engine 4, riesce a ricreare gli scenari della produzione originale in maniera perfetta, merito soprattutto di una direzione artistica sublime. La versione testata a Los Angeles, pur non esente da qualche difetto in termini di stabilità e pulizia generale, fa ben sperare sulla qualità del prodotto finale.

Nella versione finale, avrete la possibilità di creare i vostri dungeon personalizzati e mettervi alla prova con sfide uniche.

COME E QUANDO ARRIVERÀ NEI NEGOZIL'uscita di The Legend of Zelda: Link's Awakening è fissata al prossimo 20 settembre in esclusiva su Nintendo Switch. Il gioco sarà lanciato anche in una speciale edizione che includerà un artbook da 120 pagine, una copia del gioco e una fantastica confezione steelbook a forma di Game Boy.

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali