FOTO24VIDEO24Logo MediasetComingSoon.itDonnelogo mastergameCreated using FigmaGraziaMeteo.itPeoplesportmediaset_negativesportmediaset_positiveTGCOM24meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

Acqua: i piccoli accorgimenti per bere di più

Le dritte, oltre alla sete, per ricordarci di conservare la giusta idratazione

Gli esperti sono tutti concordi: per mantenere il corretto equilibrio idrico del nostro organismo occorre bere in abbondanza, specie quando fa caldo. La sete è il meccanismo quasi infallibile che la natura ha messo a punto per segnalarci che è ora di assumere liquidi, ma non sempre questo stimolo è sufficiente: un po’ per pigrizia, un po’ per distrazione, spesso non beviamo a sufficienza, esponendoci a una serie di malesseri dei quali non sappiamo neppure spiegarci la ragione. Ecco allora qualche suggerimento pratico che ci aiuta a ricordare che è il momento di assumere liquidi.

Acqua: gli accorgimenti per bere di più

ACQUA IN VISTA! – Se non arriviamo a consumare i canonici due litri di acqua al giorno, la colpa potrebbe essere della dimenticanza: semplicemente non ci ricordiamo di bere. Il promemoria più semplice è tenere una bottiglia di acqua bene in vista sulla scrivania o accanto a noi dove lavoriamo. Ci basterà allungare una mano e dissetarci. Alla fine della giornata la bottiglia dovrà essere vuota: sta a noi tenere il passo. Sorvegliare il livello del liquido rimasto ci darà anche la consapevolezza di quanto beviamo effettivamente nella giornata ed eventualmente correre ai ripari.

MIGLIORARE IL SAPORE – Perché non sfruttare la golosità per aiutarci a bere? Basta poco per rendere più vivace e gradevole il nostro bicchiere di idratazione. Basta scegliere acqua frizzante, o aggiungere una fetta di limone o qualche goccia di succo, oppure una foglia di menta per migliorare il sapore della semplice acqua e invogliarci a una pausa dissetante. Va benissimo anche il tè freddo o una tisana alla frutta, purché senza aggiunta di zucchero. Da evitare invece le bibite gassate e i succhi troppo dolcificati.

UNA BOTTIGLIETTA SEMPRE CON NOI – Spesso non beviamo abbastanza perché non abbiamo acqua a disposizione. Specie se trascorriamo molto tempo in auto o in giro, portiamo con noi una bottiglietta d’acqua in modo da averla sempre a disposizione per una sorsata dissentante. Se vogliamo mantenerla più fresca e piacevole, possiamo optare per un piccolo termos che la conservi a una temperatura gradevole.

L’AIUTO DELLA TECNOLOGIA – Oltre al classico promemoria sul telefonino, da far scattare a intervalli di tempo predefiniti per ricordarci di bere, sono numerose le app che registrano il consumo giornaliero di acqua e aiutano a ricordare quando si deve bere. Questa funzione è anche inserita nelle app che accompagnano i fitness-tracker, ossia i braccialetti che registrano gli allenamenti sportivi e i passi percorsi. Bere a sufficienza diventa quasi un gioco e, se alla sera non avremo raggiuto l’obiettivo, finiremo persino per sentirci un po’ in colpa.

PRIMA E DOPO I PASTI – Un bel bicchiere d’acqua prima di cominciare a mangiare e un altro a fine pasto sono una sana abitudine che avvicina l’obiettivo degli otto bicchieri al giorno raccomandati dai medici. Tra l’altro, un bel bicchierone di acqua prima di sedersi a tavola aiuta a controllare la fame e ci porta a mangiare meno.

A POCO A POCO – Il modo migliore per assimilare i liquidi sta nell’assumerli in modo costante e moderato. Meglio bere un bicchiere ogni due ore che svuotare una bottiglietta tutta d’un fiato. Per aiutarci in questo senso, possiamo abituarci a usare un bicchiere, meglio se di piccole dimensioni. Attenzione anche alla temperatura: l’acqua non deve mai essere ghiacciata, ma tutt’al più, fresca.

PRENDI APPUNTAMENTO – Stabiliamo una “pausa da bere” in situazioni prestabilite come un vero e proprio appuntamento fisso: ad esempio, prima e dopo aver bevuto il caffè, oppure quando facciamo una pausa di chiacchiere con i colleghi di ufficio. E’ di rigore bere un bicchiere prima e dopo un allenamento sportivo e tenere a portata di mano una bottiglietta in palestra, per una sorsata rigenerante.

QUESTIONE DI TESTA – Siccome tutto parte sempre dalla mente, convinciamo noi stessi che bere non è un optional, ma una necessità importante del nostro organismo. Se non abbiamo altri argomenti, consideriamo che l’acqua è come una medicina, da prendere come se fosse una pillola di cui non dobbiamo dimenticarci se vogliamo stare bene.

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali