FOTO24VIDEO24Logo MediasetComingSoon.itDonnelogo mastergameCreated using FigmaGraziaMeteo.itPeoplesportmediaset_negativesportmediaset_positiveTGCOM24meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

Carabinieri accusati di stupro a Firenze, il gip: "Indizi a loro carico gravissimi"

Per il giudice non ci fu "nessuna macchinazione" da parte delle due studentesse americane che, la notte tra il 6 e il 7 settembre, denunciarono di essere state violentate da due militari in servizio

Carabinieri accusati di stupro a Firenze, il gip: "Indizi a loro carico gravissimi"

Gli indizi di colpevolezza a carico dei due carabinieri accusati di stupro, ora sospesi, "sono gravissimi". Lo ha affermato il gip di Firenze anche se ha rigettato la richiesta dei pm di interdizione e di incidente probatorio per ascoltare le due studentesse americane che, la notte tra il 6 e il 7 settembre, denunciarono di essere state violentate da due uomini dell'Arma in servizio. Inoltre non ci fu "macchinazione nel racconto" delle ragazze.

L'ordinanza ripercorre i fatti di quella notte attraverso il racconto delle due ragazze, una delle quali dice di aver subito violenza nell'ascensore del palazzo dove si trova il loro appartamento, dopo essere state accompagnate a casa dai due militari con l'auto di servizio, mentre l'altra dice di aver subito violenza dall'altro carabiniere, spinta contro il davanzale di una finestra.

Diversa la versione dei militari che davanti al pm hanno ammesso di aver avuto dei rapporti sessuali con le due giovani studentesse ma hanno dichiarato che quei rapporti erano consensuali. Nell'ordinanza, c'è anche il dato sul tasso di alcool nel sangue delle due ragazze dopo la denuncia: 1,59 e 1,68. Il giudice, infine, ha affidato l'incarico al medico legale di Roma, Marina Baldi, per rilevare il Dna sugli indumenti che indossavano le due studentesse la notte della presunta violenza. I risultati saranno comunicati entro dicembre.

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali